Con l’arrivo dell’estate le esposizioni al sole diventano più frequenti rispetto ad altri periodi dell’anno. Il sole ha molti effetti benefici sull’organismo, rafforza le difese e attiva la vitamina D fondamentale per l'assorbimento del calcio nelle ossa e anche per una migliore funzione dell’apparato cardiocircolatorio. L'esposizione alla luce solare viene tra l’altro utilizzata come terapia per trattate alcune patologie, ad esempio la psoriasi.

Ma se non vengono adottate le giuste misure di precauzione, il sole può diventare al contrario una fonte di problemi: eritemi, infiammazioni, invecchiamento precoce  e tumori della pelle. In aggiunta agli indispensabili protezioni come le creme è importante anche seguire un’alimentazione adeguata, un ottimo rimedio per controllare scottature solari e foto invecchiamento, ossia quell’insieme di cambiamenti  biochimici e istologici della cute causati dalla continua esposizione alla luce non corretta.

L’ideale sarebbe cominciare due mesi prima delle vacanze estive a seguire una dieta a base principalmente di legumi, ortaggi, frutta di stagione, cereali integrali, pesce azzurro,carne bianca, frutta secca, olio extravergine d’oliva.
Di seguito l’elenco degli alcuni alimenti consigliati per mettere la pelle al riparo:
  • Salmone ricco di Omega 3
  • Papaia ( ricca di vitamine ed enzimi)
  • Ananas (vitamine ed enzimi)
  • Ribes
  • Broccoli (ricchi di zolfo antidecongestionante)
  • Ravanelli (ricchi di silicio elasticizzante)
  • Semi di zucca (zinco attivatore del collagene)
  • Frutti di Bosco
  • Spezie a crudo sui cibi (peperoncino,zenzero,curcuma,macis)
  • Tè verde
La dieta cosiddetta “solare” deve contenere per lo più sostanze antiossidanti per eliminare i radicali liberi. “Si chiamano radicali liberi quelle molecole altamente instabili prodotte dal nostro organismo che ha però un sistema capace di controllarle – spiega il dottor Nicola Deliso, nutrizionista di Anthea Hospital, autore di uno studio sull’alimentazione solare - tuttavia esistono condizioni quali cattiva alimentazione, inquinamento atmosferico, fotoesposizione che stimolano un’eccessiva produzione  di radicali liberi che pertanto il nostro sistema non riuscirà a ridurre”.
Appartengono agli antiossidanti:
  • Polifenoli (flavonoidi, stilbeni, acidi fenolici, etc.)
  • Carotenoidi (luteina, licopene)
  • Vitamine (C, E, A)
  • Minerali: selenio, zinco
  • Omega 3
Fondamentale è poi l’idratazione continua. E’ consigliabile bere almeno due litri di acqua al giorno per mantenere l’epidermide sana e protetta, anche ad un’età più avanzata.

Ci si può godere dunque godere l’estate prendendo il sole con cautela e moderazione. Seguire le indicazioni di uno specialista può aiutare a godersi i benefici della luce in tutta sicurezza.